image.jpg

Isigoing è uno stile di vita. 

La mia fame mi precede. Per questo, ho deciso di creare uno spazio per raccontarvi dei miei viaggi attraverso il gusto e dare vita a una tribù di gastro-nomadi, invitandovi a prenderne parte.

Gastronoma per passione e per professione, ho abbandonato la mia laurea in Giurisprudenza impolverata in un cassetto per seguire i miei sogni.

Perché definirmi una gastro-nomade? Perché il mio amore per il buon cibo e il buon vino, a braccetto con il mio lavoro e ancor prima i miei studi, mi hanno portato spesso ad allontanarmi da casa.

Sono nata e cresciuta in Italia, a Torino, ma la mia insaziabile curiosità mi ha sempre trascinato in giro per il mondo, dall’Australia, alla Spagna, dagli Stati Uniti al Sudafrica, alla scoperta di diverse culture, persone e storie.

Il mio entusiasmo per la vita, si mescola alla mia voglia di condividere e traspare in tutto ciò che penso, dico e faccio. 

ALT! Facciamo un piccolo passo indietro. 

Mi considero un’attrice mancata e una giurista fallita, con la consapevolezza di averne fatta una buona: aver preso la coraggiosa decisione di cambiare completamente rotta, ottenendo un Master in Food Culture, Communication and Marketing all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, dove ho sposato in toto la filosofia di Carlo Petrini, fondatore di Slow Food e del motto ‘’Buono. Pulito. Giusto”.

Sono poi volata a Chicago, come Food & Wine Storyteller, occupandomi di Food Events and Education da Eataly, per finire qualche anno dopo a organizzare fiere internazionali dedicate all’ Ho.re.ca. premium alla corte di Pitti Immagine a Firenze

Perché raccontarvi tutto questo? Perché il 2020 e questa pandemia hanno segnato uno spartiacque di cambiamento profondo nella nostra vita personale e professionale. Non è e non sarà una passeggiata, ma la voglia di portarvi con me in questa nuova avventura, si chiama isigoing.it.

Il mio obiettivo è cambiare lo status quo :  

In un mondo che ci vuole distanti, c’è un modo per unire le persone e i luoghi attraverso esperienze e tradizioni gastronomiche, far conoscere e dare voce a piccole e grandi realtà fondate sull’artigianalità, l’eccellenza e la sostenibilità. Questi valori sono importanti, ma diventano potenti solo se vengono condivisi. 

Ah, poi mi piace ascoltare storie e raccontarle. Credo nei sorrisi tra sconosciuti, nelle passeggiate a piedi scalzi e nelle ricette della nonna.

Sei dei nostri? 

Isotta